POLITICHE ATTIVE DEL LAVORO

Le Politiche Attive per il lavoro sono iniziative, misure, programmi ed incentivi volti a favorire l’inserimento o il reinserimento nel mondo del lavoro. Questi interventi incidono direttamente sul mercato del lavoro con il fine di orientare la definizione dei rapporti di lavoro e prevenire o curare le possibili cause della disoccupazione.

Sono istituite da organismi nazionali o regionali e si rivolgono a cittadini, lavoratori, disoccupati e percettori di misure di sostegno al reddito, che vengono presi in carica dai “servizi accreditati”, profilati ed accompagnati in un percorso finalizzato alla ricerca di occupazione che passa anche attraverso azioni di orientamento, formazione professionale, riqualificazione e ricollocazione, al fine di evitare che una persona resti troppo a lungo disoccupata.

Ne sono un esempio il programma Garanzia Giovani, una serie di iniziative volte a favorire l’occupazione giovanile; e l’assegno di ricollocazione, un servizio personalizzato ed intensivo di assistenza alla ricollocazione.

Tali attività sono coordinate dall’ANPAL (Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro) ente autonomo che si occupa esclusivamente del coordinamento dei servizi per le politiche attive del lavoro ed eseguite solo dagli iscritti all’albo nazionale dei soggetti accreditati tra cui Power Saint Job.

ANPAL è un marchio dell’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro. Per maggiori informazioni: https://www.anpal.gov.it.

Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il piano europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Per maggiori informazioni: http://www.garanziagiovani.gov.it